Blog di Felter Roberto

La palestra in cui "mi si vede nell'esercizio delle mie idee". Pronto a confrontarle con gli altri.

Menu Close

Tesla motors Model S – sarà elettrica l’auto del futuro?

Tesla Motors

Le auto elettriche sono il futuro oppure sono solo una moda?

A guardare i vari modelli di auto elettrica attualmente sul mercato si potrebbe pensare che le case automobilistiche le producano più per soddisfare lo sfizio di chi vuol fare “l’ecologico” che per un vero e proprio cambiamento, viste anche le limitazioni di velocità e autonomia che solitamente questi modelli presentano. Tanto è che spesso le proposte sono in realtà ibridi che sopperiscono alle carenze dell’elettrico con il soliti vecchi sistemi.

Ma non tutte le case automobilistiche la pensano cosi, Tesla Motors nell’elettrico ci crede veramente (e come non potrebbe con un nome simile) e basta vedere i suoi modelli di auto per capirlo.

In questi giorni era in mostra, presso lo showroom Tesla Motors di Milano, la Model S e per una serie di fortunate coincidenze, sono riuscito ad andarla a vedere.

E’ UNO SPETTACOLO! 

Model S

Autonomia di 500 km, ha una velocità massima di 200 km/h e va da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi.

Questi sono numeri da auto “normale” e il fatto di essere come un’auto normale già dovrebbe essere sufficiente per dargli il giusto valore. Ma la Model S è molto di più.

Ha una linea fantastica, studiata nei minimi particolari e con tantissime soluzioni innovative e tecnologiche, che potrebbero fare impazzire la gente come il sottoscritto 🙂

E’ completamente comandata tramite un display touch screen da 17 pollici (DICIASSETTE POLLICI) da cui si può controllare ogni configurazione dell’auto, dalla memoria della posizione dei sedili, all’aria condizionata, passando per l’apertura del tettuccio (c’è l’immagine del tetto dell’auto, appoggi il dito sul tettuccio e lo fai scorrere, nerdissimo 😀 ).

Ovviamente ci puoi vedere il navigatore piuttosto che le tue canzoni. E’ tutto sullo schermo.

Model S interno

Ma la vera rivoluzione della Model S è nello spazio. Con le batterie disposte sul fondo e il motore elettrico posizionato sull’asse delle ruote, tutti gli spazi che in una auto normale sono occupati e riservati alla meccanica, qui sono liberi. Ci sono in pratica due bauli, uno davanti ed uno dietro, dandogli quindi una capacità di carico incredibile. Poi non c’è il tunnel centrale per l’albero motore, per cui niente cambio e niente ostacoli tra i piedi di chi si deve sedere in centro sul sedile posteriore. Guardarla per la prima volta ti spiazza.

E’ stato un vero peccato non poterla provare ma, tralasciando il fatto che Milano non è certo il posto ideale per farlo, l’auto è di passaggio a Milano per soli 3 giorni, prima di andare a Zurigo. Sta infatti facendo il giro dell’Europa per la presentazione, dato che al momento ci sono più di 15.000 prenotazioni ma ufficialmente non è ancora in vendita. Per sapere i prezzi per l’Europa bisognerà aspettare ancora qualche settimana ma in America è venduta a circa 100.000$.

Se si pensa a quanto si risparmierà di costi annui tra benzina, bollo, manutenzione ecc. è sicuramente un prezzo interessante per un modello del genere.

Ho potuto però provare qualche minuto la Roadster della Tesla, il primo modello di auto Tesla immesso sul mercato (e di cui è già stata conclusa la produzione) e ho potuto capire che non si può comprendere veramente cosa vuol dire un’auto elettrica finché non la si guida.  Mi auguro quindi che Tesla organizzi presto i primi test drive della Model S qui in Italia, perchè auto del genere hanno bisogno di essere provate.

Non so se l’auto elettrica sarà l’auto del futuro ma se in futuro ci saranno auto simili, sarà davvero un bel futuro.